<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3333960541609919″
crossorigin=”anonymous”></script>

Dopo un lungo e duro lavoro progettuale, durato più di un anno, in cui il preparatore veronese ha ripensato il suo paraurti ad uso gravoso anteriore per rispettare la nuova restrittiva normativa europea, è stato anche compiuto l’iter di collaudo portando a casa il miglior risultato. È stata una procedura molto complicata e difficile, che ha comportato una lunga attesa, ma il nuovo paraurti di 4Extreme ha superato i test e l’azienda è ora in possesso del deposito di brevetto nazionale ed europeo.

Il nuovo paraurti a uso gravoso di 4Extreme è interamente realizzato in acciaio ma, contrariamente al precedente (oggi non più omologabile), prevede l’applicazione di una parte sacrificale e collassabile, in caso di urto violento, realizzata in ABS strutturato. All’interno del nuovo paraurti a uso gravoso, esattamente come nelle versioni precedenti, vi è la possibilità di installare ogni tipo di verricello. Per l’utilizzo off road, attraverso pochi e semplici gesti, è possibile “sganciare” il respingente in ABS, per ottenere un “assetto” più tecnico ed aggressivo e per poter utilizzare il verricello.

Il nuovo paraurti è installabile e collaudabile sui seguenti modelli di Jeep Wrangler: JK 2 porte, JK Unlimited 4 porte, JL 2 porte e JL Unlimited 4 porte, contestualmente ai rialzi dell’assetto da 2,5” a 3,5” e pneumatici da 33”, 35” e 37” (a seconda dei modelli). Resta altresì disponibile e omologabile, per la JK, anche il paraurti posteriore a uso gravoso.

© 4×4 Magazine – RIPRODUZIONE RISERVATA

Rimani aggiornato sul mondo 4x4!

<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3333960541609919″
crossorigin=”anonymous”></script>