<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3333960541609919″
crossorigin=”anonymous”></script>

Le Discovery 3 e 4, la Range Rover Sport prima serie e la Range Rover L322 hanno di serie il preriscaldatore Webasto che, avviandosi a motore acceso, aiuta nel portare velocemente in temperatura il motore. Con il sistema Altox W-Bus è possibile controllare l’accensione del Webasto utilizzando il cellulare, anche a motore spento, così da trovare al vostro arrivo il motore già caldo

Con Altox è possibile programmare la partenza del Webasto ad orari prestabiliti, anche diversi per ogni singolo giorno della settimana, oppure lo si può accendere immediatamente a comando. Sulle Discovery 4, Range Rover Sport e Range Rover dotate della funzione di riscaldamento temporizzato, partirà in automatico anche il riscaldamento dell’abitacolo.

Questa funzione è ottenibile anche sulle Discovery 3 e Range Rover Sport pre-restyling con l’aggiunta di una seconda centralina di interfaccia con le ventole, Altox IPCU.

Altox W-Bus consente anche di effettuare la diagnostica del Webasto tramite la lettura e il reset dei codici del pre-riscaldatore. Nella versione con GPS è possibile anche geolocalizzare in qualsiasi momento la posizione del veicolo e seguirne gli spostamenti, anche pregressi.

Atox è prodotto made in Russia, terra in cui il preriscaldatore è installato su qualsiasi veicolo e Land Rover Passion ne è distributore unico per l’Italia.

I costi: Altox W-Bus GPS 250 euro; Altox W-Bus standard 210 euro; Altox IPCU 185.

Per altre informazioni e ordini potete contattare Land Rover Passion, tel. 335-1635600, email: info@landroverpassion.com, oppure collegarvi a questi link:
www.landroverpassion.com/prodotto/altox-wbus-5-e-wbus-5-gps-per-webasto/
www.landroverpassion.com/prodotto/altox-easy-ipcu/

© 4×4 Magazine – RIPRODUZIONE RISERVATA

Rimani aggiornato sul mondo 4x4!

<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3333960541609919″
crossorigin=”anonymous”></script>