In astrologia il segno dell’Ariete è il simbolo dell’inizio, quello che avvia le cose e le origina. Per questo motivo l’Ariete viene accostato alla nascita. Questo mi riporta all’abitacolo del Dodge Ram 1500, l’auto di cui vi parlo oggi, talmente spazioso che può serenamente essere adibito a nursery.

Testo e foto di Gianluca Vittori

Sono a Monsummano Terme, in Toscana. Gli amici di BerciniAuto, concessionario toscano specializzato nel mondo Jeep, mi hanno appena informato che finalmente sono arrivate le Dodge Ram. Così ho preso il primo treno e sono partito. Siamo in Italia e non è che le Ram crescono sugli alberi. Appena entrato nel salone le vedo e la prima reazione è di stupore. Uno stupore che si esaurirà solo una volta che sarò rientrato a casa.

È un mezzo enorme. Ci giro intorno, ci metto un po’. Apro lo sportello, si respira America a pieni polmoni.

Con una lunghezza di 5,81 metri per la versione Cab e addirittura 5,92 per la più confortevole Crew, quella con cui usciremo a breve, l’interno del Dodge Ram assume l’aspetto di un salone di lusso e i sedili reclinabili posteriori danno l’idea di viaggiare in prima classe, con tanto di hostess: “le porto un quotidiano?”. Sedendomi ho provato davvero il comfort della first class, anche se l’hostess non si è vista.

I pick up in Italia sono omologati solo come autocarro N1. Per questo motivo il Ram 1500 non paga il superbollo. Nel caso desideriate acquistare il Ram come privati, la normativa italiana non prevede vincoli o limitazioni nell’utilizzo a patto che siano immatricolati ad uso proprio. Se poi dovessero fermarvi per un controllo potete sempre dire che state andando a caricare la legna per il camino della baita di montagna, con il vostro cassone da 939 kg di portata.

Il prezzo varia da 65.000 euro ai 90.000 per la versione top di gamma Torque Mild Hybrid nell’allestimento Limited.

<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3333960541609919″
crossorigin=”anonymous”></script>

Un momento, parliamoci chiaro, il Ram 1500 consuma. Molto. Siamo sui 7 chilometri a litro (dato che tende a scendere se non frenate il piedino), ma questo lo sapevamo già. Non è un mezzo da acquistare per fare i fichi, lui è più fico di voi, e quando poi scendete dall’abitacolo il contrasto tra voi e lui diventerebbe troppo evidente. Questo è un mezzo multiuso e ha bisogno di essere sfruttato a pieno per tutte le sue capacità. C’è una semplice soluzione per abbattere i consumi: è possibile ordinare il Ram e farlo arrivare nel “paese delle accise” già nella versione bi-fuel, a GPL o a metano, che permette di passare da 7 km/l a circa 14, con un’autonomia di 450 km.

Amici dell’ariete, il touch screen da 12 pollici multifunzione, magnetico come la maga Circe, stuzzica la vostra indole appassionata. Consigliamo di evitare di incrociarne lo sguardo durante la guida. Proverete a conquistarlo a ruote ferme, perché le funzioni sono da esplorare con calma.

Sotto il cofano c’è il mitico, poderoso V8 di 5.7 litri Hemi che eroga 401 cavalli e 556 Nm di coppia, abbinato al cambio automatico ZF a otto marce. Si può viaggiare su strada con la trazione posteriore oppure integrale. Per il fuoristrada c’è la possibilità di bloccare il differenziale centrale, di inserire le ridotte e infine di bloccare il differenziale posteriore garantendo, nonostante la mole, una tra le performance migliori nell’affrontare i terreni impervi. Pronto a tutto quindi, e ulteriormente personalizzabile con i pacchetti Black, Off-Road e Sport.

Il costruttore statunitense, che fa parte del gruppo FCA, non vende direttamente i suoi modelli nel Vecchio Continente: finora tutti gli esemplari sono arrivati per iniziativa di piccoli importatori indipendenti e attualmente anche attraverso i pochi e selezionati dealer ufficiali del gruppo FCA come BerciniAuto di Monsummano Terme, in Toscana.

Sul frontale svetta la grande mascherina con un fregio nero o cromato a seconda degli allestimenti. Il nuovo Ram è stato rivisto profondamente anche nella meccanica. L’impiego di acciai ad alta resistenza ha permesso di ridurre leggermente il peso: 54 kg in meno per il telaio e 102 kg complessivi. Il totale supera comunque le 2,3 tonnellate.

I pick up solitamente sono mezzi robusti e spartani, ma non è questo il caso: l’abitacolo è un vero salotto super confortevole e la quantità di accessori è elevatissima. Nel nuovo modello le migliorie tecniche sono numerose e all’avanguardia come le sospensioni pneumatiche, che tra l’altro permettono di aumentare o diminuire la luce a terra e danno un comfort di livello superiore rispetto agli altri trucks. Nel video Alessandro Bercini, proprietario della concessionaria toscana BerciniAuto, descrive il ricco equipaggiamento del Ram nella versione Laramie Sport.

Per tutti i nati sotto il segno dell’ariete consigliamo per una volta di non essere troppo gelosi né impulsivi,  ma di lasciarvi guidare dal Ram 1500 con cui avete in comune, oltre al fregio sul volante, qui simbolo di potenza, forza, stabilità, anche un rifiuto totale per la monotonia.

<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3333960541609919″
crossorigin=”anonymous”></script>

Ringraziamenti:

BerciniAuto.com per avermi concesso la vettura in prova.

VIENI A PROVARE IL DODGE RAM:

Via Risorgimento 748
Monsummano Terme 51015 (pt)

Tel. 0572 952333

Email: info@berciniauto.com

Si ringrazia Edoardo Amoriello per le riprese e il montaggio video.

BACKSTAGE.

Rimani aggiornato sul mondo 4x4!

<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3333960541609919″
crossorigin=”anonymous”></script>