<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3333960541609919″
crossorigin=”anonymous”></script>

La Land Rover ha concesso alla Bowler Motors, che fa parte della sua divisione Special Vehicle Operations, il permesso di usare le linee della Defender originale per costruire un veicolo stradale ad alte prestazioni con la tecnologia utilizzata nelle auto da corsa

La linea della vecchia, gloriosa Defender torna a far parlare di sé. Lo scorso agosto Jaguar Land Rover ha perso la causa contro Jim Ratcliffe, che nel progettare il suo nuovo fuoristrada Ineos Grenadier ha volutamente ripreso la silhouette della Defender: il tribunale di Londra ha sentenziato che la linea della Defender non è abbastanza caratteristica da poter essere considerata un brevetto, e quindi in pratica può essere ripresa da chiunque.

Nonostante questo, evidentemente la Casa britannica continua a ritenere una sua esclusiva l’iconica forma della Defender se oggi parliamo dell’accordo di licenza stipulato con la Bowler Motors, sua controllata, che apre la strada alla produzione di una nuova famiglia di modelli ad alte prestazioni, a cominciare dal progetto CSP 575, un nuovo veicolo stradale che impiegherà il collaudato telaio Bowler CSP (Cross Sector Platform), in acciaio ad alta resistenza, i pannelli della scocca in alluminio della Defender 110 Station Wagon ed il motore Land Rover 5.0 V8 Supercharged da 575 cavalli. Questo progetto si aggiunge allo sviluppo dei programmi sportivi correnti della Bowler.

Questo bolide “street legal”, strettamente derivato dai veicoli da rally, sarà il primo veicolo sviluppato congiuntamente da Bowler e dalla divisione Special Vehicle Operations di Jaguar Land Rover. I dettagli completi saranno svelati il prossimo anno, ma già si sa che la CSP 575 combinerà le potenti prestazioni e la resistenza acquisita nelle gare in una classica Defender 110 Station Wagon che ospiterà quattro passeggeri su quattro sedili sportivi e sarà dotata di roll cage e di aria condizionata. Verrà prodotta in tiratura limitata negli stabilimenti della Bowler nel Derbyshire a partire dal 2021, inizialmente in Europa e nel Regno Unito, ad un prezzo indicativo di 200.000 sterline.

Fondata nel 1985, la Bowler è stata fra le prime aziende a produrre veicoli off road da competizione nel Regno Unito. Jaguar Land Rover ha acquisito la Bowler alla fine del 2019, rendendola il suo reparto corse, e il suo team di esperti ha sviluppato una serie di interessanti progetti all’interno della divisione Special Vehicle Operations.

I clienti della Bowler già hanno tratto vantaggi da questa collaborazione con gli ingegneri della SVO, che hanno collaborato allo sviluppo e ai test dei prodotti Bowler presso gli impianti ad alta tecnologia della Special Vehicle Operations.

La decisione di Jaguar Land Rover di concedere la licenza d’uso è il naturale sviluppo di questo rapporto e il progetto della nuova station wagon è un’impresa che combina la tecnologia e l’eccellenza ingegneristica dei prodotti SVO con l’esperienza e la competenza di Bowler negli sport motoristici.

“Siamo lieti di annunciare il primo grande progetto dall’acquisizione della Bowler” dice Michael van der Sande, managing director di Jaguar Land Rover, Special Vehicle Operations. “La CSP 575 combinerà le prestazioni del V8 Supercharged, la praticità dei quattro posti e la sperimentata piattaforma CSP della Bowler, ampliando l’appeal del brand. Questo modello stradale ad alte prestazioni si posizionerà accanto alla gamma Bowler di modelli da rally, che riscuotono un costante successo nei più impegnativi eventi sportivi mondiali”.

Calum McKechnie, general manager della Bowler Motors, aggiunge: “Da 35 anni il nome Bowler è sinonimo di innovazione. L’accordo di licenza d’uso del profilo Defender ci offre un’opportunità unica. Siamo entusiasti di unire la nostra esperienza sportiva alla competenza della Special Vehicle Operations per produrre un’emozionante Defender 110 Station Wagon stradale, ispirata alla competizione”.

Le ordinazioni saranno aperte il prossimo anno. Per sapere di più sulla Bowler, i suoi veicoli e i modelli da competizione: www.bowlermotors.com.

© 4×4 Magazine – RIPRODUZIONE RISERVATA

Rimani aggiornato sul mondo 4x4!

<script async src=”https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3333960541609919″
crossorigin=”anonymous”></script>