Percorso vario e clima familiare: il primo Raduno Sangro Aventino ha fatto centro

Trenta fuoristrada e sei quad hanno dato vita, domenica 26 gennaio, al primo Raduno Sangro Aventino, organizzato nell’omonimo territorio dal club Abruzzowildexperience.

La manifestazione è partita da Roccascalegna, in provincia di Chieti, location molto suggestiva perché dominata da uno dei castelli più belli d’Italia. Il percorso è risultato bello e divertente perchè nei 38 km totali i partecipanti hanno trovato di tutto: fango, roccia, lungo fiume, passaggi tecnici e lunghe brecciate veloci. La carovana è arrivata ai piedi del Parco nazionale della Maiella, con la grande montagna madre che ha fatto da cornice per tutta la durata del raduno, per poi arrivare al lago Sant’Angelo, meglio conosciuto come lago di Casoli. Tutto è filato liscio e nel gruppo si respirava un’aria di famiglia, senza badare ai colori delle tessere, perché composto da gente che ama questa passione e vuole conoscere persone nuove con cui fare amicizia e stare in buona compagnia.