Fiera Internazionale Fuoristrada 2023 – L’ANNO DELLA MATURITÀ

L’edizione numero tre della manifestazione organizzata dalla Federazione Italiana Fuoristrada si è conclusa con un ottimo successo in termini di espositori e pubblico, consacrando la kermesse come l’evento di riferimento dell’off road nazionale, apprezzata anche oltre confine

La Fiera Internazionale Fuoristrada che si è tenuta a Viareggio e Massarosa dal 13 al 15 ottobre ha registrato un incremento di pubblico (i visitatori di questa terza edizione sono saliti a 29 mila), che ha così premiato l’impegno degli organizzatori della Federazione Italiana Fuoristrada nel proporre una terza edizione più ricca e interessante che mai.

Il parterre espositivo sul lungomare di Viareggio diviene di anno in anno sempre più ampio. E ben 1.850 sono stati i test drive dei modelli messi a disposizione dalle Case automobilistiche, uno dei punti di forza della kermesse toscana, effettuati nell’area Exp 2 di Viareggio con il supporto degli istruttori della Scuola Federale della FIF o delle stesse Case. A questi si aggiungono le 650 prove registrate dal Truck Jeep e le oltre 240 prove effettuate dai privati, a bordo dei propri veicoli, nell’area Exp 1 nell’Off Road Park Versilia, a Massarosa, il grande “parco giochi” con percorsi off road 100% naturali.

Novità dell’edizione 2023 il Tour Monte Serra 4WD Adventure: annunciato come tour di tipologia turistica adatto a SUV e fuoristrada a trazione integrale alla scoperta dell’area naturale tra le più autentiche ed esclusive della nostra penisola (il Parco Regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, un’area naturale protetta di 23.000 ettari), si è rivelato tutt’altro che “leggero”. I passaggi tra diverse pendenze del territorio, gli ostacoli naturali, i twist e le sassaie, immersi in un contesto paesaggisticamente parlando impagabile e da fiaba, dal Passo di Dante con vista panoramica su Pisa ai picchi con vista su Lucca, alle zone di flora e fauna protette, sono stati un’esperienza davvero divertente e affascinante.

Si è registrato il sold out anche del Tour Alla scoperta della Cave del Corchia, il rilievo montuoso del Parco regionale delle Alpi Apuane, sito a quota 1.677 metri, riservato ai veicoli fuoristrada dotati di 4 ruote motrici e ridotte, con la possibilità di accedere alle Cave di marmo Tavolini e Piastraio, godendo della suggestiva sezione “a cielo aperto” e del racconto sulle fasi di estrazione del marmo.

Domenica 15 si è svolta la terza edizione del Raduno Storico, riservato agli iscritti FIF e dedicato ai veicoli 4×4 con almeno 25 anni di età, che come sempre ha coniugato l’aspetto escursionistico con quelli culturale e gastronomico. Con un percorso di circa 70 km sulle colline circostanti, i 16 veicoli iscritti sono anche entrati a girare in due piste (Off Road Park Versilia e la pista 116 per moto da enduro), prima di far ritorno a Viareggio nello stand del Settore Storico FIF.

Infine grande è stato l’apprezzamento riscosso dai mini-corsi gratuiti di “Avvicinamento alla guida in fuoristrada” e di “Orientamento e navigazione”, erogati dagli istruttori della Scuola Federale nelle tre giornate di manifestazione, nonché dalla presenza della Protezione Civile della Federazione Italiana Fuoristrada, con la rappresentanza guidata dal volontario Liborio Manente.

È cresciuto il numero delle Case auto presenti e delle novità portate alla kermesse: DR Automobiles (con K2 di Ickx e Cross 4II pick up); Ineos Automobili (con Grenadier Station Wagon e l’anteprima italiana statica del nuovo pick up Quartermaster); Jeep (con la gamma di SUV 4xe plug-in hybrid, il Truck Jeep e l’anteprima di Avenger, il primo SUV 100% elettrico del brand); Subaru Italia (con Forester, Outback e Solterra 100% elettrica) ; Suzuki Italia (con la sua gamma 4×4 ed il debutto italiano dell’allestimento Jimny Yama).

Le aziende espositrici hanno proposto ai visitatori l’eccellenza della loro offerta di prodotti e servizi per l’off road e l’overlanding, rinnovando rapporti stretti e duraturi con gli appassionati del settore.

Il 4×4 Showcase, un inedito contest che ha visto protagonisti 12 veicoli di privati allestiti, ha proclamato vincitore il Suzuki Jimny di Andrea Miceli. A votare il migliore allestimento sono stati gli stessi preparatori e accessoristi presenti alla manifestazione come espositori.

Obiettivo della Federazione Italiana Fuoristrada, attraverso il suo impegno profuso in 50 anni di attività, è quello di promuovere una pratica del fuoristrada non solo ludica, ma anche socialmente utile e condotta nel totale rispetto dell’ambiente e delle persone. In tal senso è da rimarcare la presenza degli stand delle rappresentanze della Croce Rossa Italiana e delle Misericordie d’Italia, enti che non possono prescindere dall’utilizzo dei mezzi fuoristrada nelle emergenze nazionali, nonché l’accordo di partnership con l’Associazione ETS Bambini nel Deserto per lo sviluppo di progetti finalizzati a portare aiuto ad alcune comunità africane, utilizzando, ovviamente, veicoli 4×4.

Obiettivo centrato, insomma, anche questa volta dalla Federazione Italiana Fuoristrada che riunisce oltre 10 mila appassionati tramite le associazioni dislocate sul territorio nazionale operanti in ogni specialità del fuoristrada, dal raduno amatoriale alle attività agonistiche in 4×4, passando attraverso l’educazione all’uso del fuoristrada come mezzo di lavoro e come strumento di soccorso.

“Grande apprezzamento di pubblico e di partecipazione per questa terza edizione all’insegna della qualità, della socializzazione e del fuoristrada declinato in ogni sua forma” ha commentato Marco Pacini, presidente FIF. “La Fiera Internazionale Fuoristrada è matura per crescere ancora. Ringrazio tutte le aziende che hanno creduto nel nostro progetto innovativo di promozione del fuoristrada”.

© 4×4 Magazine – RIPRODUZIONE RISERVATA