Qualche mese fa vi abbiamo presentato il Ranger Raptor che Ford Italia ci ha messo a disposizione per un test. Ne avevamo apprezzato le linee decise, le prestazioni e le doti fuoristradistiche. Un pick up di serie nato per correre: potevamo chiedere di più?

Testo e foto di Matteo Marinelli

C’è chi si è posto la stessa domanda, e si è anche dato la risposta sapendo cosa fare per rendere il Raptor ancora più imponente e aggressivo, migliorando anche le sue performance in fuoristrada. Quel qualcuno si chiama Carlo Villa, mente e braccio della Steelmove, azienda di Lazzate (MB) specializzata nella costruzione di componenti per la protezione dei veicoli 4×4, dalle piastre rinforzate ai paraurti, passando per le protezioni sottoporta (www.steelmove.eu).

Carlo voleva dare un tocco in più al già ben attrezzato pick up americano, per rendere ancora più sua questa creatura. L’upgrade è partito dalla sostituzione della piastra di protezione frontale di serie in acciaio (già rinforzata da Ford) con una nuova piastra in alluminio da 8 mm che reca, inciso al laser, il logo Raptor. La nuova piastra, oltre a conferire un look più corsaiolo al veicolo, migliora l’angolo d’attacco. Poiché con questa piastra i ganci frontali di serie risultavano più bassi e troppo sporgenti, Carlo li ha ridisegnati e sostituiti.

Il chiodo fisso dello specialista brianzolo, tuttavia, era montare una misura di pneumatici maggiore della “piccola” 285/70 R17 fornita dalla Casa. Quindi, senza andare a toccare un assetto che molti sognano giorno e notte, ha deciso di applicare un body lift da 6 cm, realizzato anch’esso su misura.

Guadagnati i centimetri necessari, Carlo finalmente ha potuto installare i tanto desiderati pneumatici BF Goodrich KM3 di misura 35×12.50 R 17, su cerchi OZ Rally Raid 8×17, portando così la distanza minima da terra a ben 31 centimetri.

Infine si è concentrato sull’illuminazione supplementare, inserendo sul frontale una barra a LED e una coppia di fari di profondità sempre a LED, mentre al posteriore le luci di serie hanno ricevuto nuove lampade a LED. Anche nell’abitacolo l’illuminazione è stata sostituita con nuove lampade a LED e il vano del cassone è stato fornito di una illuminazione perimetrale interna.

Degno di nota è anche il portapacchi per il cassone firmato Steelmove, realizzato in acciaio inox e verniciato di nero.

Dopo aver scoperto le poche ma significative modifiche apportate dalla Steelmove, abbiamo testato il Raptor mettendolo a confronto con un altro Raptor di serie e con un terzo veicolo, il padre di questi due bestioni, il Ranger Wildtrak 3.2.

Potenzialmente si immagina una sfida impari, ma quando si parla di pick up le loro limitazioni si evidenziano nei pochi ma fondamentali centimetri di differenza tra un modello e l’altro. Diciamolo, il “piccolo” Wildtrak, a parte la gommatura M/T e le protezioni sottoporta tubolari, è praticamente di serie e sul tracciato scelto, tra pendenze con angoli di attacco e di uscita al limite, e angoli di dosso decisi, ha avuto la peggio. A salvarlo è stata comunque una buona mobilità del mezzo, nonostante le balestre posteriori e la presenza del bloccaggio del differenziale posteriore.

Le piccole modifiche apportate, invece, si sono rivelate essenziali per il Raptor di Carlo, tanto da permettergli l’agile superamento dei passaggi più trialistici. Principalmente la grande mobilità di questo veicolo è dovuta delle sospensioni Fox e ai nuovi pneumatici. Anche la piastra anteriore ha fatto guadagnare al Raptor i gradi necessari per non fargli mai puntare il “muso” mentre al posteriore, avendo sostituito anche la ruota di scorta con la nuova misura, la parte più sporgente è proprio quest’ultima, quasi a protezione del paraurti.

Modifiche e costi Ford Ranger Raptor

Body lift 6 cm 1.100
Piastra ant. in alluminio 8 mm Steelmove con logo Raptor 340
Ganci ant. Steelmove rialzati con relativi spessori 130
Barra a LED e coppia faretti spot light 160
Cerchi OZ Rally Raid 8×17” ET 44 (5) 1.400
Pneumatici BFGoodrich Mud Terrain KM3 35×12.50 R 17 (5) 1.750
Portapacchi Steelmove in acciaio inox, nero, per barre originali 510
Protezioni frecce laterali (2) 45
Deflettori finestrini (4) 65
Fari abbaglianti a LED (2) 110
Rivestimento cassone Steelmove in materiale morbido da 10 mm, antiattrito ed idrofobo 140
Illuminazione perimetrale interna del cassone a LED 80
Divisorio di carico cassone amovibile Steelmove 110
Sostegno estintore Steelmove per interno cassone con gancio di ancoraggio 85
Kit lampade a LED fari post. 75
Kit illuminazione interna a LED 25
Luci di cortesia a LED 35

Modifiche e costi Ford Ranger Wildtrak

Cerchi Dotz 16” (4) 400
Pneumatici Linglong Crosswind M/T 255/70 R 16 (4) 400
Distanziali ruote 3 cm (4) 95
Parafanghi supplementari (4) 65
Mascherina ant. 35
Fari post. 138
Copertura cassone Ford 1.600

© 4×4 Magazine – RIPRODUZIONE RISERVATA

Rimani aggiornato sul mondo 4x4!